Console di ripristino di Windows XP

In caso Windows XP non riesca a partire a causa di un file di avvio (MBR) corrotto, è possibile tentare il ripristino con la console di ripristino.

Effettuare l’avvio (boot) con il CD di Windows XP.
Selezionare l’opzione di ripristino, si aprirà il prompt dei comandi. I comandi disponibili sono:

– chdsk: corregge eventuali problemi sui dischi
– fixmbr: ripristina l’MBR
– fixboot: ripristina il settore di boot
– bootcfg: consente di modificare e configurare il file boot.ini

Ripristino del boot di Windows Vista

In caso di installazione di Windows XP su una macchina con Windows Vista bisogna ripristinare il gestore di avvio di Vista.
L’operazione può essere fatta in 2 modi:

– in Windows Vista aprire come amministratore il Prompt dei Comandi. Scrivere
c:bootBootsect.exe /NT60 ALL
cambiare c: con la lettera di unità dove è installato Vista ovviamente.
Poi eseguire i seguenti comandi per aggiungere XP:
c:Windowssystem32BCdedit /create {ntldr} -d “Windows XP Pro”
c:Windowssystem32BCdedit /set {ntldr} device partition=d:
sostituire d: con la lettera di unità della partizione con Windows XP
c:Windowssystem32BCdedit /displayorder {ntldr} -addlast
nel caso tale procedura non funzioni si può ricorrere alla procedura seguente.

– attraverso l’uso di EasyBCD, programma freeware per gestire il file di avvio di Vista. Si può scaricare qui: LINK

In caso non sia possibile effettuare il ripristino, è necessario reinstallare Windows Vista (Windows XP sarà preservato e apparirà poi regolarmente nell’elenco dei sistemi operativi all’avvio).